Cine Rassegna AUTUNNO 2018
   

 

Ingresso € 5,00 - - Abbonamento a 5 film € 15,00

9 novembre 2018, ore 21
DOGMAN
di Matteo Garrone

Ispirato liberamente a un fatto di cronaca nera accaduto trent'anni fa, Dogman è il nuovo film di Matteo Garrone che racconta la storia cupa e violenta di Marcello (Marcello Fonte). La sua esistenza scorre sempre uguale e indifferente tra le pieghe di in una periferia sospesa tra la grande metropoli e la natura incontaminata. Persona mite e tranquilla, Marcello gestisce un salone di toelettatura per cani. Durante le sue giornate deve destreggiarsi tra il lavoro, la figlia adorata, Sofia, e l'am- biguo rapporto di sudditanza con Simoncino (Edoardo Pesce), un ex pugile da poco uscito di prigione e temuto da tutto il quartiere per i suoi atteggia- menti al limite della follia. Continuamente vittima di bullismo e soprusi, ormai stremato da una vita di umiliazioni, Marcello decide di seguire le orme di Si- moncino e di diventare il suo aiutante in una serie di rapine che sconvolgono la cittadina in cui vivono. Dopo un’ennesima sopraffazione, Marcello immagi- nerà una vendetta dall’esito inaspettato. Il film ha vinto la Palma d’Oro a Cannes per l’interpretazione di Marcello Forte.
 

ITALIA 2018; Colore, 93 minuti; GENERE: Biografico/documentario; INTERPRETI: Enrico Lo Verso e Ivano Marescotti; FOTOGRAFIA: Maurizio Calvesi; MONTAGGIO: Sara Zavarise; MUSICA: Matteo Curallo; SCENOGRAFIA: Francesco Frigeri; COREOGRAFIA: Maurizio Millenotti; PRODUZIONE: Sky Cinema, Magnitudo.

x

 
 
 
   
 
16 novembre 2018, ore 21

SULLA MIA PELLE-Gli ultimi sette giorni di Stefano Cucchi
di Alessio Cremonini

Il film diretto da Alessio Cremonini, è l'emozionante racconto degli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi (Alessandro Borghi) e della settimana che ha cambiato per sempre la vita della sua famiglia, in particolar modo quella di sua sorel- la Ilaria (Jasmine Trinca). Quando Stefano Cucchi muore nelle prime ore del 22 ottobre 2009, è il decesso in carcere numero 148. Al 31 dicembre dello stesso anno, la cifra raggiungerà l’incredibile quota di 176: in due mesi trenta morti in più. Nei sette giorni che vanno dall'arresto alla morte, Stefano Cucchi viene a contatto con 140 persone fra carabinieri, giudici, agenti di polizia penitenziaria, medici, infermieri e in po- chi, pochissimi, hanno intuito il dramma che stava vivendo. È la potenza di que- ste cifre, il totale dei morti in carcere e quello del personale incontrato da Stefa- no durante la detenzione che hanno spinto il regista del film, Alessio Cremonini, a raccontare la sua storia: sono numeri che fanno impressione, perché quei nu- meri sono persone. Recenti sono gli sviluppi giudiziari di questa storia e si atten- de ora il verdetto definitivo.

 


ITALIA 2018; Colore, 100 minuti; GENERE: Drammatico; INTERPRETI: Alessandro Borghi, Jasmine Trinca, Mauro Corte, Max Tortora; SCENEGGIATURA: Alessio Cremonini, Lisa Nur Sultan; FOTOGRAFIA: Matteo Cocco; MONTAGGIO: Chiara Vullo; MUSICHE: Mokadelic; COSTUMI: Stefano Giovani; PRODUZIONE: Luigi Musini, Olivia Musini, Andrea Occhipinti.


 

   
 
23 novembre 2018, ore 21
SOLO - A star wars story
di Ron Howard

Il film diretto da Ron Howard, è il secondo spin-off della saga di Star Wars dedicato alle avventure di un giovane Han Solo (Alden Ehrenreich. Molti anni prima di incontrare Luke Skywalker e il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi nell'affollata Cantina di Mos Eisley, sul pianeta Tatooine, il cinico e scaltro contrab- bandiere spaziale bazzicava già i locali più malfamati della galassia in compagnia del fedele wookiee, Chewbecca (Joonas Suotamo), e del suo mentore, un incalli- to criminale di nome Beckett, interpretato nel film dall'attore Woody Harrelson. Gli insegnamenti del malvivente (ingannare, truffare e sgraffignare) forniscono ad Han gli strumenti per costruirsi da solo la propria fortuna: nel rischioso torneo di carte citato nella trilogia originale, il futuro pilota dell'Alleanza Ribelle la spunta sul famigerato giocatore d'azzardo Lando Calrissian (Donald Glover) sottraendogli l'adorato Millennium Falcon. Questo è il tredicesimo film diretto da Ron Howard che ama spaziare tra i vari ge- neri cinematografici e che può essere considerato uno dei migliori registi degli ulti- mi vent’anni.
 

USA 2018; Colore, 135 minuti; GENERE: fantascienza/azione; INTERPRETI: Alden Ehrenreich, Donald Glover, Emilia Clarke, Woody Harrelson, Joonas Suota; SCENEGGIATURA: Jonathan Kasdan, Lawrence Kasdan; FOTOGRAFIA: Bradford Young; MONTAGGIO: Pietro Scalia; MUSICA: John Powell, John Williams; SCENOGRAFIA: Neil Lamont; COSTUMI: David Crossman; PRODUZIONE: Simon Emanuel, Kathleen Kennedy; DISTRIBUZIONE: Walt Disney.
 

 

30 novembre 2018, ore 21
MICHELANGELO INFINITO
di Emanuele Imbucci

Il film documentario diretto da Emanuele Imbucci, traccia un ritratto avvincente e di forte impatto emotivo e visivo dell'uomo e dell'artista Michelangelo, da una parte schivo e inquieto, capace di forti contrasti e passioni, ma anche di grande coraggio nel sostenere le proprie convinzioni e ideologie, di pari passo con il racconto cine- matografico della sua vasta produzione artistica, tra scultura, pittura e disegni, con spettacolari riprese in ultra definizione (4K HDR) e da punti di vista inediti ed esclu- sivi, cui si aggiungono ricostruzioni sorprendenti attraverso evoluti e sofisticati ef- fetti digitali. Per renderlo più pieno e più dinamico gli autori fanno stavolta ricorso alle perfor- mance di due noti attori. Lo Verso e Marescotti, che danno volto e voce alle paro- le di Michelangelo e del suo biografo, Giorgio Vasari, tentando una strada nuova per il moderno documentario d'arte, un genere sempre più apprezzato dal pubblico di tutto il mondo. Michelangelo viene descritto nella sua lotta continua per raggiungere la perfe- zione tormentato dalla sua genialità e dalla sua solitudine.
                                                                                                                                                     

 
ITALIA 2018; Colore, 93 minuti; GENERE: Biografico/documentario; INTERPRETI: Enrico Lo Verso e Ivano Marescotti; FOTOGRAFIA: Maurizio Calvesi; MONTAGGIO: Sara Zavarise; MUSICA: Matteo Curallo; SCENOGRAFIA: Francesco Frigeri; COREOGRAFIA: Maurizio Millenotti; PRODUZIONE: Sky Cinema, Magnitudo; DISTRIBUZIONE: Lucky Red.

 

 


14 dicembre 2018, ore 21

UN AFFARE DI FAMIGLIA
di Hirokazu Koreeda

Il nuovo film di Hirokazu Kore-Eda è come un fiore e del fiore ha la bellezza mai banale e del tutto naturale, e la delicatezza. Del fiore ha la capacità di nascere, e di portare questa sua bellezza, anche nei luoghi più grigi. Del fiore, più di ogni altra cosa, ha la capacità di dischiudersi lentamente, di trasformarsi, rivelandosi in tutta la sua comples- sità, in tutte le sue parti, che non sono solo quelle più evidenti. Osamu (Lily Franky) sua moglie e il figlio hanno poco di che vivere, per questo motivo rubacchiano nei supermercati. Nonostante la loro povertà, accolgono in casa una bim- ba affamata che la madre spesso dimentica fuori di casa. La strampalata famiglia vive comunque felice e unita finché un fatto improvviso non svela la verità sui legami che uniscono adulti e bambini. Il film ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes e si aggiunge alla galleria di ritratti familiari struggenti e poetici che il regista giapponese ci ha regalato nella sua carriera. È’ anche un atto di denuncia delle diseguaglianze sociali presenti in Giappone e dello scandalo dei minori abbandonati.

 


GIAPPONE 2018; Colore, 121 minuti; GENERE: Drammatico; INTERPRETI: Kirin Kiki, Lily Franky, mayu Matsuoka, Sakura Ando, Jya Kairi; SCENEGGIATURA: Hirokazu Koreeda; FOTOGRAFIA: Ryuto Kondò; MONTAGGIO: Hirokazu Koreeda; SCENOGRAFIA: Keiko Mitsumatsu; COSTUMI: Kazuko Kurosawa; MUSICA: Haruomi Hosono; PRODUZIONE:Giappone; DISTRIBUZIONE: Bim.